Podio Tricolore per il Campione Italiano di Judo Mattia Prosdocimo

A Roma, nella finale nazionale l’atleta del Judo Vittorio Veneto vince il titolo italiano nella categoria di peso più impegnativa

I segnali di un risultato positivo c’erano tutti e nonostante l’innata modestia di Mattia Prosdocimo e la discrezione dei tanti amici, erano in molti ad attendersi di vederlo prima o poi salire nuovamente sul più alto gradino del podio nazionale. L’ultima volta era stata un paio d’anni fa, quando aveva vinto a Roma il titolo italiano di categoria.  Fin  dall’inizio dell’attività agonistica aveva però cominciato a segnalare le sue buone capacità con “l’abitudine” a salire sul podio in ogni gara a cui partecipasse. Qualcuno aveva così iniziato a chiamarlo il “ragazzo del podio” senza per questo esser poi smentito,  visto che il tempo passava mentre quel giovane sorridente continuava a restare fra i migliori alla fine di ogni gara.   In previsione del Campionato Italiano di quest’anno la preparazione si era quindi intensificata con la partecipazione a tutte le competizioni più impegnative del fitto calendario agonistico.  Ancora una volta però Mattia non aveva perso la “buona abitudine” di salire sul podio anche nei recenti e più impegnativi Tornei di Judo come l’ Alpe  Adria o l’International Trophy Vittorio Veneto, dove si era classificato al primo posto in entrambe le competizioni.  Ad ufficializzare il tutto era poi arrivata  anche la “ranking list” nazionale della federazione italiana di Judo, che lo aveva collocato al primo posto in Italia. A Mattia non restava quindi che completare l’opera con l’ultima e più difficile prova nella finale nazionale del Campionato Italiano svoltosi questo fine settimana a Roma. Ogni gara specialmente nel Judo è però un’incognita con mille variabili che nonostante le migliori premesse possono  prendere direzioni impreviste anche in una frazione di secondo.  Se poi aggiungiamo che la categoria di peso dei 73 Kg. in cui gareggia Mattia e’ da sempre affollata di tanti e soprattutto bravi atleti, le possibilità di successo ovviamente si restringono ulteriormente.    Nonostante ciò il “ragazzo del podio ha condotto anche quest’ultima è più difficile competizione in modo impeccabile, vincendo alla fine per “ippon” (vittoria netta) tutti i numerosi e non facili avversari della sua categoria. Meritato quindi il più alto gradino del podio tricolore, sul quale ha ricevuto l’ambita medaglia d’oro ed il diploma di campione d’Italia tra gli applausi del pubblico e soprattutto dei tanti amici del Judo Vittorio Veneto.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*